Storia di Pistoia, Arte e Cultura

Video: Storia di Pistoia, Arte e Cultura

Video

Foto: Storia di Pistoia, Arte e Cultura

Foto

PubblicitÓ

Chiese a Pistoia

Il turista che desidera organizzare le sue vacanze a Pistoia può trovare all'interno del nostro portale turistico informazioni utili riguardo itinerari e percorsi storici da visitare a Pistoia e dintorni. Proponiamo al turista un elenco di alcuni siti religiosi e Chiese di Pistoia, alcuni sono a pagamento, altri richiedono una prenotazione presso l'ufficio turistico.

San Domenico

Sita in Piazza Garibaldi e risalente al Duecento, questa splendida chiesa fu ricostruita negli anni Settanta a causa dei bombardamenti degli scontri bellici. Al suo interno il turista può ammirare alcuni affreschi medievali e lo splendido monumento sepolcrale di Filippo Lazzari, realizzato da Bernardo e Antonio Rossellino. Proseguendo verso il chiostro si possono notare i resti dell’affresco di Benozzo Bozzoli: La cavalcata dei Magi. 

Cappella del Tau o di S. Antonio Abate

La Cappella è posta di fronte alla chiesa di S. Domenico. Al suo interno sono custoditi degli affreschi di notevole pregio risalenti al Trecento e Quattrocento.
Visitabile dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 13:00 

Chiesa di San Paolo

Chiesa di San Paolo a Pistoia

Si trova in Corso Silvano Fedi, proseguendo verso est da Piazza Garibaldi, sullo stesso lato della Cappella del Tau. La chiesa si mostra con una memorabile facciata duecentesca realizzata in pietra verdina con inserti verde scuro e bianco. In cima alla facciata si erge la statua di San Jacopo, attribuita a Andrea di Cione di Arcangelo, soprannominato l’Orcagna. 

Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas

Situata in Via Cavour, la chiesa fu fondata nell’ VIII secolo e venne ricostruita tra il XII e il XIV con l’aggiunta della facciata verde e bianco. I suoi interni sono di notevole bellezza, illuminati dalle feritoie risaltano i pulpiti, realizzati secondo gli schemi dell’arte scultoria toscana d’avanguardia. Sulla parete di sinistra, nascosta nell’oscurità si può ammirare la Visitazione, realizzata in terracotta invetriata e attribuita a Luca Della Robbia. 

Madonna dell’Umiltà

Proseguendo in Via Cavour sino a Via Buozzi si arriva alla chiesa della Madonna dell’Umiltà, realizzata da un allievo del Bramante e terminata dal Vasari. Particolare interessante è la cupola dal peso notevole, tanto che si dovettero rinforzare le pareti per impedire un crollo della chiesa.
Visitabile tutti i giorni dalle 7:45 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 19:00 

Duomo di San Zeno

Le sue logge, realizzate in vari ordini e la sua decorazione in stile pisano-romanica rende la cattedrale un esempio di rara bellezza tra tutti i monumenti ecclesiastici presenti in Italia. Al suo interno sono custodite numerose sculture, un fonte battesimale realizzato da Benedetto da Maiano e un monumento dedicato a Cino da Pistoia, diplomatico e poeta amico di Dante.
Il Duomo di San Zeno è visitabile tutti i giorni dalle 8:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:00

Cappella di San Jacopo

Al suo interno è custodito uno dei pezzi in argento più elaborati che si possono ammirare nel nostro paese: il dossale di San Jacopo, cominciato nel XIII secolo, vi lavorarono per due scoli diversi artisti e artigiani fino al tocco finale del Brunelleschi, le due meravigliose mezze figure dei profeti sul lato sinistro.
La Cappella è visitabile dal lunedì al sabato dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 17:30. 

San Bartolomeo in Pantano

L’abbazia è situata nell’omonima piazza alle spalle del Palazzo Comunale. Il nome deriva dal fatto che intorno al VIII secolo quest’area della città era una zona paludosa (in Pantano). La facciata dell’abbazia è rimasta incompleta ma di grande impatto. Al suo interno è custodito il più antico dei pulpiti presenti a Pistoia, è stato realizzato infatti nel 1250 ad opera di Guido da Como. 

S. Andrea

Questa stupenda chiesa si presenta con una facciata in stile pisano abbellita da alcuni leoni romanici e un pannello raffigurante il Viaggio dei Magi. La chiesa si sviluppa in tre navate, la terza contiene il più grande dei pulpiti pistoiesi, realizzato da Giovanni Pisano. Il pergamo è abbellito da decorazioni che ritraggono la vita di Gesù e del Giudizio universale. Sulla parete della navata destra invece spicca il Crocifisso in legno. 

San Francesco al Prato

Accanto all’autostazione di Pistoia si trova questa graziosa chiesetta, non presenta particolari abbellimenti ma merita sicuramente una visita. Al suo interno il turista può soffermarsi nell’ammirare quello che resta degli affreschi trecenteschi situati nella navata unica della chiesa, mentre all’estremità est primeggiano affreschi meglio conservati ad adornare le cappelle. Di fianco alla chiesa trova posto un monumento funebre dedicato ad Aldo Moro.

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 5,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

Realizzazione portali per turismo, vacanze - Rel. 1.11